Morro d'Alba

Trasporti sanitari: 2 coop, no illeciti

La One Emergenza e il Consorzio sanitario europeo, due delle 4 società cooperative coinvolte nell'inchiesta della Guardia di Finanza di Pesaro su un giro di presunti trasporti sanitari gonfiati, "confidano nell'operato della magistratura giudicante" e sostengono che gli amministratori delle aziende "non hanno mai compiuto illeciti penalmente rilevanti". L'udienza preliminare si è conclusa nei giorni scorsi con una serie di rinvii a giudizio, ma il legale delle due aziende Giovanni Maria Soldi parla di "totale inconsistenza delle ipotesi di reato contestate ai legali rappresentanti di One Emergenza e Consorzio Sanitario Europeo". Pr l'avv. Soldi "le condotte che vengono ascritte agli imputati altro non sono che comportamenti vagliati, discussi, e affrontati in contraddittorio tra le cooperative interessate e la pubblica amministrazione. Si tratta di interpretazioni contrattuali". Non ci sono prove poi di irregolarità compiute dai titolari delle due società sui fogli di viaggio.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie